La salute nelle mani: come e quando lavarle

La salute nelle mani

Le mani sono un ricettacolo di germi; una piccola percentuale sono microrganismi non patogeni, che risiedono normalmente sulla cute senza creare danni. A questi, però, possono aggiungersi virus e batteri che circolano nell’aria o con cui veniamo in contatto toccando superfici come giocattoli, telefoni, maniglie, tavoli, tastiere del computer, asciugamani o altri oggetti e da qui possono essere trasmessi al naso, alla bocca o agli occhi, semplicemente attraverso le nostre mani. (Fonte: Ministero della Salute)

germi patogeni che si annidano sulla nostra pelle possono essere responsabili di molte malattie, dalle più frequenti e meno gravi, come l’influenza e il raffreddore, a quelle più severe come le infezioni correlate all’assistenza (ICA).

L’igiene delle mani è quindi un elemento fondamentale per prevenire le infezioni, dato che circa il 15-30% delle infezioni associate alle pratiche assistenziali possono essere prevenute con una accurata igiene delle mani (Fonte: Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche).
Durante l’attività di assistenza, se non si adottano opportune misure igieniche, c’è il rischio, infatti, di diffondere le infezioni tra malati, da malato a sano, da sano a malato.

Gli operatori sanitari devono seguire specifiche procedure, per l’applicazione delle quali sono formati. Ma anche i malati, o chiunque fornisca loro assistenza, dovrebbe conoscerle e metterle in pratica.

Quando lavare le mani

Lavare frequentemente le mani è importante, soprattutto quando trascorri molto tempo fuori casa. Per questo è consigliabile di lavare le mani:

PRIMA DI

– mangiare
– maneggiare o consumare alimenti
– somministrare farmaci
– medicare o toccare una ferita
– applicare o rimuovere le lenti a contatto

DOPO

– aver tossito, starnutito o soffiato il naso
– essere stati a stretto contatto con persone ammalate
– essere stati a contatto con animali
– aver usato il bagno
– aver cambiato un pannolino
– aver toccato cibo crudo, in particolare carne, pesce, pollame e uova
– aver maneggiato spazzatura
– aver usato un telefono pubblico, maneggiato soldi ecc.
– aver usato un mezzo di trasporto (bus, taxi, auto ecc.)
– aver soggiornato in luoghi molto affollati, come palestre, sale da aspetto di ferrovie, aeroporti, cinema ecc.

Se non hai acqua e sapone puoi usare una soluzione alcolica, più rapida ed efficace. Grazie alla soluzione alcolica si eliminano i germi patogeni con l’utilizzo di soluzioni al 60-80% di alcol, associato a sostanze emollienti e umidificanti, in grado di proteggere la cute delle mani.

I prodotti possono essere in gel, liquidi o in schiuma e non vanno usati su cute lesa o ferite e in presenza di fiamme. Per eseguire la frizione alcolica non serve l’acqua, non occorre che ci sia un lavandino e non occorre carta per asciugarsi le mani.

Scopri su MedicoShop le migliori soluzioni alcoliche tascabili o con dispenser per la disinfezione delle mani e della cute. Ecco alcuni esempi:

Gel disinfettante mani Septaman 500 ml
Gel disinfettante mani Septaman 500 ml

Amuchina XGERM 5 Lt
Disinfettante Amuchina XGERM 5 Lt

Disinfettante cute Neodal Incolore
Disinfettante per cute Neodal incolore